Un territorio da vivere
è un territorio che ti rimane nel cuore
come un buon posto a cui fare ritorno.

Vai come Nicola

“Venivo qua fin da piccolo a trascorrere le mie vavanze nella vecchia casa dei nonni ed ho sempre pensato che questa valle fosse il miglior posto del mondo”, dice così Nicola che ora vive qua con Alessia e i figli.
Ogni mattina apre la sua piccola bottega di restauratore con le volte a botte e l'odore buono del legno, non prima però di aver camminato tra i boschi e i prati lungo i torrenti e piccoli rivi di acqua. Ama da sempre il sentiero del “ziro del Lez”che conduce alle miniere di argento. Talvolta allunga il percorso risalendo a sinistra verso la” Sacra famiglia ” per poi proseguire fino a raggiungere il “mas del Crislot”. Qui si siede sulla vecchia panca di legno ad aspettare che il sole illumini le tre malghe della Val di Rumo che si presentano in un unico sguardo: malga Stablei, malga Lavazzè e malga Val. Quante volte ne ha risalito i sentieri fino a raggiungere le cime più alte che caratterizzano la catena delle Maddalene? Le ha poi ripercorse con Alessia e con i figli scoprendo ogni volta un nuovo incanto.
Altre volte lo trovi lì seduto con un libro tra le mani, perchè questo è il posto del silenzio... ”Attienti alla misura dell'erba di questo prato che è largo quanto si stende di verde è qui che sei approdato, adesso...” (Pierluigi Cappello), ma è anche il posto per il bramito dei cervi, il canto degli uccelli e dei grilli, il rosicchiare di uno scoiattolo e i passi felpati della volpe.
Poi, nei momenti liberi, si è concesso musei, castelli, luoghi sacri, borgate e piccoli paesi , laghi, canyon e inusuali percorsi alla scoperta della Val di Non. A piedi. In bicicletta. In kayak. Con il desiderio di poter un giorno ripercorrere quelle strade in sella ad una moto alla riscoperta dei numerosi passi di montagna.
Nicola dice ai suoi amici che vengono a trovarlo: “Qui ci sono molti posti caratteristici, dai piccoli ristoranti, agli agriturismi e malghe dove si mangia del buon cibo trentino, fino ai ristoranti cinesi, indiani e persino messicani". E' incredibile di come la montagna possa presentarsi in una moltitudine di storie dai mille risvolti.
Talvolta Nicola si lascia anche travolgere dall'allegria che in certe sere esplode nelle osterie e nei piccoli bar, dove ancora si sente cantare “La montanara” : cantiam la montanara per chi non la sa... e non manca mai il buon vino e nemmeno le buone birre che qui hanno fatto nascere numerosi micro birrifici, e non manca mai un buon pezzo di formaggio che esalta tutta la tradizione contadina di questa valle, come non manca mai una fetta di spek e di lucanica che ci portano alla genuinità di una produzione di montagna di cose piccole, cose di casa... familiari, come lo strudel di mela.
Capita anche che d'inverno, nella cucina di Nicola e Alessia, si veda la luce accesa di buon mattino. Si stanno preparando insieme ai figli per andare a sciare nelle limitrofe zone sciistiche, oppure per andare semplicemente a ciaspolare alle malghe nel cuore delle Maddalene, dove il confine con il Südtirol fa da cerniera a tradizioni e culture diverse seppur così simili.
E' poi di prassi un giro ai mercatini di Natale, o nei vari paesi dove allestiscono i presepi e le vie si profumano di cannella, miele e vin brulè.
Infine Nicola ricorda sempre con tenerezza il suo amico Guido Nena che qui ha vissuto tutta la sua vita quando così descriveva, con la sua tipica parlata rumera , la sua amata Val di Rumo: “ Su e su par la Val de Non, da na man se slongia la Val de Sol e didrè se stend la Val d'Ultimo, ma propri en mez se slargia na valeta coriosa e soladiva; varda cì no g'e pù bel de la Val de Rum.”

Ricordati che con la Trentino Guest Card hai la chiave per entrare gratis o con sconti vantaggiosi nei musei, nei castelli, parchi naturali e viaggiare liberamente tutto il Trentino con il trasporto pubblico per tutta la durata della tua vacanza!
Avrai diritto alla Trentino Guest Card anche con una sola notte di pernottamento, e se ci mandi il tuo indirizzo email ne potrai usufruire dal momento stesso in cui arriverai in Trentino!
Per maggiori informazioni clicca qui.